Un commento sull’italiano

Un commento all’articolo “Perdenti e contenti” di Beppe Grillo.
Lo riporto così com’è… anche se con qualche (e/o)rrore ortografico:

fa parte del dna italico
in italia si dice che l italiano e SEMPRE BUONO
al estero se ne ha una diversa opinione
uno dei motivi che molte stragi naziste in italia sono rimaste impunite e ..che c’erano molte responsabilita italiane
anni fa mi ricordo che furono condannati due sergenti REI DI AVEREDISONORATO IL NOME DEL ITALIA RIVELANDO STRAGI COMPIUTE IN GRECIA DAI SOLDATI ITALIANI
rei per cosa ???di averle compiute o di averle RIVELATE????
siamo il paese del fascismo …
ma ci vantiamo di essere solo DEI PARTIGIANI…
basta leggere le lapidi
…in ricordo delle vittime delle stragi compiute dalle truppe tedesche e …FASCISTE
(mai italiane)
perche non naziste e ..fasciste) ndr
vantiamo la liberazione del italia a merito dei partigini..
MA I VERI LIBERATORI SONO GLI ALLEATI
VANTIAMO CITTA CHE SI SONO LIBERATE ..DA SOLE DAI TEDESCHI
FINGENDO DI NON SAPERE CHE QUALCHE ORA DOPO ENTRAVANO IN CITTA GLI AMERICANI…NDR
erano i tedeschi che fuggivano
siamo il paese che vota la casta e poi scende in piazza a protestare la casta….la sconfitta del italia e dovuta a motivi di ….superbia
la grande e meritata vittoria sulla germania e dovuta che hanno giocato
la sconfitta e dovuta al fatto che si credevano …superiori
comunque preferivo la sconfitta a tutte le partite di calcio ma vincere in quelle della societa civile(welfare)
ma in italia il calcio e un modo di …nascondere certi problemi reali
e passata le pensioni ..articolo 18 tagli al sociale ..
E CHE PARLA IL TELEGIORNALE????
DELLA SCUADRA IALIANA CHE E RITORNATA IN ITALIA ..VITTIMA
il vecchio detto sui russi e usa
gara sportiva a due ..
vince gli usa
sulla pravda..
russi secondi…
usa penultimi in classifica…..

vecchio ma sempre metodo efficace

Questa voce è stata pubblicata in Riflessioni. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>